Farewell Cuba, farewell Fidel. Welcome Coke!

cocacola

I wake up at 5:30 am, and with William we go and get the bus, at 6 out trip to Habana starts. 16 Hours across the island. The bus goes on slowly because there are a lot of obstacles, pedestrians, bicycles, coaches, tractors, trucks out of order, caws, goats and sheeps. Now I understand the reason why taxi driver prefer not to drive at night, an animal or other obstacles can appear suddenly and there are no lights and also the car lights sometimes don’t work. We arrive at Hotel Englaterra at 10 pm, we wait for the P14 and we go back to Enzo Hostel. Around midnight I go to bed. I have a night full of dreams and at 3 am I wake up with a black cat in the bed next to me. I don’t want to sleep with a car so I kick it, the cat jump in a weird way. Shit It’s not a cat, it was the head of the guy sleeping in the bed next to me. He wake up but hopefully he don’t realised what happened, I pretend to be asleep but I’m laughing  a lot. Farewell Cuba, farewell Fidel. Welcome Coke.

 

Sveglia alle 5:30 andiamo a prendere il bus, alle 6 inizia il viaggio verso l’Avana. 16 ore attraverso tutta l’isola. Procediamo lentamente perché ci sono molti ostacoli, pedoni, biciclette, carrozze trainate da cavalli, trattori, camion in panne, vacche, capre, pecore. Ora capisco perché i tassisti preferiscono non guidare di notte, può succedere che ti spunti all’improvviso qualche animale, non ci sono luci e a volte anche le auto hanno i fari semi funzionanti. Ci lasciano all’hotel Inghilterra intorno alle 22, aspettiamo il P14 e torniamo all’ostello di Enzo. Intorno a mezzanotte vado a letto. Ho un sonno pieno di sogni e intorno alle 3 mi sveglio, nel letto accanto un gatto nero sta dormendo, non voglio gatti nel letto e gli do un calcio, il gatto scatta ma si muove in maniera strana, non è un gatto ma la testa di uno dei ragazzi con cui condivido la camera. Non ha capito cosa stia succedendo e io in un istante mi fingo addormentato ma vorrei ridere a crepapelle. Addio Cuba, addio Fidel, benvenuta Coca Cola.

Commenti