22 August – Hackandsleep

yosemite

I walk along a trail that follow a stream, there are a lot of fallen trees and probably it’s what remains of a fire. In nationals parks rangers stopped to kill fire because they are very important for regeneration of soil and give new trees the opportunity to grow. sequoia cones release seeds only after a fire.
The end of the trail should be a series of waterfalls but since there is no water I decide to go back and go to Frisco.
I stop ad a gas station and then I go to Starbucks for the wifi. San Francisco is very expensive but for some strange reason I find a cheap place called Hack and Sleep. It’s a kind of startupper and tech community. I fulfil a form with my LinkedIn profile and in 10 minutes they answer accepting my request. I pay, they send me the address and I have a place to sleep tonight.
I set the new address on the navigator and I reach my destination at dusk. The area where I’m is called Sunset and it’s a residential area and the ocean is 10 minutes by car. the house is clean, I like it and I meet some guys and we go out to grab some beers. Most of the people here are developers and entrepreneurs trying to make their dreams come true here in Frisco. I met Enguerran Gillier a french security expert, he lives looking for vulnerabilities on websites with Vulnerability Reward Programs (VRP), Gaurav Shukla is an Indian entrepreneur and he is trying to launch on kickstarts Path a fitness tracker.

Senza fare colazione mi avventuro per un sentiero che costeggia un corso d’acqua. La quantità di alberi a terra è impressionante e molto probabilmente sono i resti di un incendio relativamente recente. Nei parchi hanno smesso di sopprimere gli incendi perché hanno scoperto che sono importanti nella rigenerazione del suolo e nel mantenimento delle foreste, le pigne di diversi pini, ad esempio, rilasciano i semi solo dopo un incendio. La meta del mio sentiero dovrebbero essere una serie di cascate ma di acqua non se ne vede pertanto decido di tornare indietro e puntare verso San Francisco.
Mi fermo a fare benzina, mangiare qualcosa e poi tappa da Starbucks per sfruttare il wifi. San Francisco è molto cara ma non so come riesco a trovare Hack and sleep una sorta di casa famiglia per startupper, decisamente economica, compilo il form con tanto di profilo Linkedin e invio. Nel giro di 10 minuti mi rispondo accettando la mia richiesta, confermo il pagamento e ho un posto dove dormire.
Con il nuovo indirizzo sul navigatore mi dirigo verso San Francisco e arrivo a destinazione giusto per il tramonto. Il quartiere si chiama Sunset ed è prevalentemente residenziale a 10 minuti in macchina dall’oceano, la sistemazione è dignitosa e faccio subito conoscenza con alcuni ragazzi con cui vado a bere un paio di birre al bar sotto casa. Sono prevalentemente programmatori o imprenditori che Sono a San Francisco per realizzare i loro sogni. Ad esempio ho conosciuto Enguerran Gillier un ragazzo francese esperto di sicurezza che vive scovando e segnalando vulnerabilità nei sistemi delle aziende che hanno dei Vulnerability Reward Programs (VRP) e Gaurav Shukla un imprenditore Indiano che vuole realizzare un braccialetto chiamato PATH per tracciare il metabolismo.

Commenti